Il Sistema Operativo OpenVMSCMDA - Centralized Management with Delegated AdministrationDnsManagerListManagerMailboxManagerINSM - Integrated Network Services Manager

CMDA - Centralized Management with Delegated Administration

CMDA

DEMO

Centralized Management with Delegated Administration

 

Spesso, organizzazioni medio/grandi composte da più unità geograficamente distribuite, come il CNR, implementano servizi di rete distribuiti che garantiscono la massima flessibilità delle singole unità operative ma comportano i costi di gestione e manutenzione (HW, SW e risorse umane) di più server.

In questi contesti la migrazione da un modello distribuito a uno centralizzato ridurrebbe notevolmente i costi ma potrebbe di contro limitare l’autonomia delle unità periferiche.

Una soluzione efficace potrebbe essere un modello organizzativo ibrido: in parte centralizzato e in parte distribuito. L’idea è concentrare le operazioni di gestione dei sistemi su un minore numero di server (da valutare in base ad una analisi della topologia di rete, traffico, etc.) mantenendo la completa distribuzione dei compiti amministrativi tra le unità operative dell’organizzazione, mediante delega via web. Questo approccio è stato da noi chiamato Centralized Management with Delegated Administration (Gestione Centralizzata con Delega Amministrativa) [1], [2].

 

Progettazione di sistemi basati sul modello CMDA

Per capire quali operazioni automatizzare e in che modo, possiamo fare qualche osservazione:

¨      In generale, le operazioni amministrative sono più frequenti di quelle di gestione dei sistemi;

¨      Le operazioni amministrative richiedono meno competenze tecniche di quelle sistemistiche quali installazione, configurazione, maintenance e monitoring dei sistemi che richiedono personale altamente specializzato. Ad esempio l’assegnazione di un indirizzo IP o la creazione di una casella di Posta Elettronica possono essere facilmente automatizzate (e quindi possono essere effettute anche da personale non tecnico mediante interazione con interfacce web), mentre la configurazione di un sistema di Posta Elettronica richiede comunque un processo di analisi e valutazione del contesto operativo oltre che delle conoscenze tecnico-specialistiche.

¨      I compiti amministrativi possono essere distribuiti tra differenti categorie di utenti con differenti gradi di conoscenze tecniche. Le interfacce web sono lo strumento per la distribuzione dei compiti  amministrativi e possono essere “customizzate” per le varie categorie di amministratori. I meccanismi di autenticazione  (user/password o certificati digitali) connettono direttamente l’utente al tipo di interfaccia a lui assegnata.

¨      Le interfacce web dovrebbero essere semplici ed intuitive e quindi seguire criteri di progettazione secondo i modelli cognitivi, cercando di limitare il numero di campi presenti, di finestre annidate, etc.;

¨      I file di configurazione dei server, allo scopo di rendere i sistemi altamente flessibili, includono numerosi parametri e opzioni, che in generale tendono a  crescere o a modificarsi nelle nuove versioni. La progettazione di una interfaccia web per il controllo della configurazione di un sistema (ad esempio un server di Posta Elettronica) nella sua completa generalità può comportare una elevata complessità delle interfacce prodotte (oltre che un carico per il loro aggiornamento in caso di nuove versioni) e comunque una limitazione nelle potenzialità del prodotto. E’ quindi necessario una attenta valutazione del contesto in cui l’organizzazione opera per decidere se è opportuno o meno automatizzare funzioni tecnicamente più avanzate e di raro utilizzo.

Sulla base di queste considerazioni la figura sottostante mostra le relazioni tra la frequenza delle operazioni amministrative e lo skill tecnico richiesto. La parte bassa del triangolo comprende operazioni molto frequenti che richiedono un basso grado di conoscenze tecniche; salendo verso il vertice le competenze richieste aumentano e diminuisce la frequenza delle operazioni.


 


Conclusione

Il meccanismo di delega amministrativa, consentendo la piena distribuzione del carico tra più operatori, si rivela efficace sia in termini di ottimizzazione nell’uso delle risorse sia nel contenimento dei costi.

Sulla base di questo modello è stato progettato e sviluppato il sistema Integrated Network Services Manager per la gestione integrata dei servizi di Posta Elettronica, Mailing List e DNS [1], [2].

 

Riferimenti

[1] Francesco Gennai, Laura Abba, Marina Buzzi. Exploration of the design of a complex e-mail system. Journal of Computer Resource Management - Computer Measurement Group Inc. Issue: One Hundred, Fall 2000, pp. 14-26 e Conferenze CMG UK 2001, 1-3 Maggio 2001, Edinburgo e CMG Italia 2000, 8-9 Giugno 2000, Milano.

[2]  Francesco Gennai, Marina Buzzi, Laura Abba. Delegated Administration of Network Services. Poster alla Conferenza SANE 2002, 27-31 May, Maastricht (NL).

 

 

 

http://mx.isti.cnr.it/insm